Ascensori per disabili, Iva al 4% solo se si soddisfano i requisiti tecnici

16/01/2020 – L’installazione di un ascensore per disabili può beneficiare dell’Iva al 4% solo se si rispettano le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità contenute nel DM 236/1989 sul superamento delle barriere architettoniche.

A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 3/2020.

Ascensori per disabili: senza requisiti no Iva agevolata
L’Iva agevolata al 4%, pur essendo prevista per le “prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o aventi ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche” non si applica in maniera automatica.

Le Entrate, infatti, hanno chiarito che per tali contratti di appalto, aventi cioè ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche, il legislatore ha privilegiato la natura..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Tagged on:                         
Translate »