Ecobonus, lo sconto in fattura può compensare anche le accise

Ecobonus, lo sconto in fattura può compensare anche le accise

09/01/2020 – Lo sconto immediato in fattura può essere recuperato come credito da utilizzare in compensazione anche con i tributi dovuti a titolo di accise sul consumo di energia elettrica e gas naturale. Questa, in sintesi, la spiegazione data dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 1/2020 all’interpello presentato da un contribuente. Sconto in fattura e accise, il caso Una società che si occupa della vendita di energia elettrica e gas naturale, che ha tra i propri clienti imprese che eseguono interventi di riqualificazione energetica degli edifici, ha chiesto all’Agenzia delle Entrate chiarimenti sulle modalità di utilizzo del credito di imposta

Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento

Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento

09/01/2020 – L’Antitrust ha aperto una consultazione pubblica per la revisione del regolamento in materia di rating di legalità. Il rating di legalità – ricordiamo – è lo strumento premiale con cui l’Antitrust attribuisce un punteggio, da una a tre “stellette”, alle imprese virtuose in termini di rispetto delle leggi, delle norme a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, rispetto degli obblighi retributivi, contributivi, assicurativi e fiscali. Attualmente è disciplinato dal Regolamento del 15 maggio 2018. Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento A distanza di un anno e mezzo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Sconto in fattura, Fondazione Inarcassa e CNI: ‘inammissibile escludere il sismabonus’

Sconto in fattura, Fondazione Inarcassa e CNI: ‘inammissibile escludere il sismabonus’

08/01/2020 – La Legge di Bilancio 2020 ha fortemente ridimensionato lo sconto in fattura, limitandolo ai soli lavori di efficientamento energetico di importo superiore a 200mila euro sulle parti comuni dei condomìni. Lo ricordano il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) e Fondazione Inarcassa, sottolineando che, in sostanza, dallo sconto in fattura sono esclusi gli interventi per la messa in sicurezza sismica, cioè quelli che godono del sismabonus. A tal proposito, CNI e Fondazione Inarcassa esprimono la più viva preoccupazione per una decisione che, come già sottolineato di recente, rischia di bloccare definitivamente la più importante operazione di messa in sicurezza

Piano Casa Campania prorogato al 31 dicembre 2020

Piano Casa Campania prorogato al 31 dicembre 2020

07/01/2020 – Un anno in più per il Piano Casa della Campania. Lo ha disposto la legge finanziaria regionale (LR 27/2019), che ha prorogato fino al 31 dicembre 2020 le norme per il rilancio del settore edile. Piano Casa Campania fino al 31 dicembre 2020 Fino al 31 dicembre 2020 si potranno presentare le domande per la realizzazione di interventi che prevedono l’ampliamento fino al 20% degli edifici residenziali e il cambio di destinazione d’uso di quelli a destinazione produttiva, che possono quindi sfruttare la volumetria interna. Continuano inoltre ad essere incentivati gli interventi di demolizione e ricostruzione, che possono

Sport bonus, la Legge di Bilancio 2020 concede un anno in più

Sport bonus, la Legge di Bilancio 2020 concede un anno in più

27/12/2019 – Un anno in più per lo Sport Bonus. Lo prevede la Legge di Bilancio 2020, che proroga gli incentivi fino al 31 dicembre 2020. Sport Bonus fino al 31 dicembre 2020 Anche per il 2020 è previsto un credito d’imposta in misura pari al 65% delle erogazioni effettuate, riconosciuto alle persone fisiche e agli enti non commerciali nel limite del 20% del reddito imponibile e ai titolari di reddito d’impresa nel limite del 10 per mille dei ricavi annui. Il credito d’imposta sarà riconosciuto per le erogazioni liberali in denaro effettuate nel corso del 2020 per interventi di

Edilizia sociale, nella Legge di Bilancio 2020 854 milioni di euro

Edilizia sociale, nella Legge di Bilancio 2020 854 milioni di euro

27/12/2019 – Edilizia sociale senza consumo di suolo e rigenerazione urbana secondo i princìpi ispiratori della Smart City. Con una dotazione di di 853,8 milioni di euro, la Legge di Bilancio per il 2020 dà il via al “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare”. Qualità dell’abitare: 853,8 milioni di euro fino al 2033 Per l’attuazione del programma, la legge stanzia 12,18 milioni di euro per l’anno 2020, 27,25 milioni di euro per l’anno 2021, 74,07 milioni di euro per l’anno 2022, 93,87 milioni di euro per l’anno 2023, 94,42 milioni di euro per l’anno 2024, 95,04 milioni di euro

Translate »